Pasquetta sugli sci: Schwarzseehorn

Resistere… essendo il 25 Aprile non potevamo fare altrimenti! E così anche se la neve ricordava più una granita al limone che un terreno sciabile… siamo arrivati in cima!

Siamo solo in 3 questa volta: io, Paolo e Gianni. Pochi ma buoni si potrebbe dire… anche se sicuramente più buono sarà stato il pranzo di molti dei disertori (chissà quante salamelle alla griglia!).

Se non fosse per il corso SA2 da finire, per quest’anno metterei gli sci in soffitta… o meglio, ormai si può fare solo gite in alta quota, a meno che non si desideri provare lo sci-nautico!

1000 m di dislivello, 2862 m la quota della cima. Il panorama spaziava sul pizzo Stella, sulla val di Lei, ecc… solo qualche nuvola, ma per la maggior parte del tempo siamo stati al sole (e che caldo!).

La discesa pensavo sarebbe stata peggio, soprattutto dopo aver visto quanto ci è voluto al Gianni rimettersi gli sci dopo un volo nella neve marcia… avevo il terrore di cadere più che altro per il casino necessario per estrarre poi gli sci dalla neve. Sarà per questo che, sciando molto “contenuto”, sono riuscito a non cadere mai disastrosamente (solo una o due scivolate). Anche oggi abbiamo sciato su ogni tipo di terreno non curanti dei solchi inflitti alle solette: dai sassi, al paglione, all’asfalto…

Rientrati all’auto, Paolo ci offre una birra, io dei biscotti al cioccolato (semi-fusi) e poi via al fiume per una rinfrescata… bello bello!

Qui la simpatica e dettagliata relazione di Paolo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...