Weekend a Budapest

al Belvedere

al Belvedere

Qui le mie foto.

A321, A319, B737, Bombardier Q400 turboelica… già solo il viaggio mi ha appagato: era da tanti anni che non volavo più… fare scalo a Vienna e a Francoforte poi mi ha permesso di ammirare qualche bel bestione volante.

Nel pomeriggio (siamo a Budapest a mezzogiorno) saliamo subito nel punto più alto della città, per poterla ammirare nel suo complesso per orientarsi un po’… Iniziamo quindi a conquistare la cima, da buoni montanari! Visitiamo poi la parte del castello (Buda), dove non ci siamo tirati indietro quando si è trattato di provare un dolce tipico! La sera ceniamo con gulash e carni preparate con ricette tipiche in un bel locale prenotato su internet (Fatal), non prima di aver fatto un giro su un battello panoramico sul Danubio, ammirando tutti i ponti illuminati.

Il giorno dopo siamo stati ancora a Buda al mattino per fare un’ottima colazione/pranzo in una pasticceria d’epoca, consigliata in molte guide… beh, non siamo rimasti delusi! Purtroppo invece il museo della farmacia (Antonella ci avrebbe tenuto) era chiuso… ma ci siamo rifatti con la visita all’ospedale nella roccia!

Poi giù sul Danubio per visitare qualche chiesa e poi attraversando il fiume, visitiamo il parco dell’isola Margherita. Dopo raggiungiamo con la metro (troppo belle le stazioni della M1, la più antica delle 4 linee), la splendida sinagoga (la seconda più grande al mondo!). Poi è la volta delle terme Gellert, non prima di aver visitato il teatro dell’Opera con spettacolino finale! Cena in un ristorante in stile “medioevale”, l’ideale per la serata di Halloween. Giocolieri, danza del ventre e cameriere con abiti succinti hanno allietato la serata… per fortuna anche questo l’aveva prenotato Antonella, altrimenti me ne sarei sentite di tutti i colori visto l’ambiente “ammiccante”…🙂

Il giorno dopo di buon’ora siamo davanti al Parlamento, splendido palazzo simile a quello inglese, con più di 600 stanze… peccato che essendo l’1 Novembre è chiuso e così non possiamo visitarne l’interno… giro per piazze e piazzette, puntatina sulla cima della chiesa di Santo Stefano con scalinata infinita, poi di nuovo alle terme, ma questa volta alle Szechenyi, con piscine all’aperto con acqua a 38°C… troppo bello nuotare all’aperto a Novembre a Budapest!🙂 Saune, bagni turchi (io non avevo mai fatto nulla del genere), cromo-terapie… di tutto e di più, a prezzi stracciati!

Purtroppo il tempo vola ed è tempo di ritornare all’albergo dove ci aspetta il taxi-minibus che ci riporterà in aeroporto. E’ stato un viaggetto splendido, in dolcissima compagnia… spero il primo di tanti insieme alla mia Anto!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...