11 Maggio: Ferrata Rocca Bianca a Caprie

eccomi sul ponte tibetano

eccomi sul ponte tibetano

Qui le mie foto.

Prima mia uscita con il “corso di avvicinamento”, ufficialmente detto “Incontri di Avvicinamento alla Montagna”. A dire il vero è dall’anno scorso che mi hanno inserito nell’organico, ma visto che lo scorso anno c’erano più istruttori che allievi io non mi ero sentito in obbligo a parteciparvi. Quest’anno invece gli allievi sono tanti (almeno una quindicina), così mi sono reso disponibile per qualche uscita, la ferrata in primis. Al sabato pomeriggio ci troviamo così al Campo dei Fiori, per una veloce ripassata sui nodi e sull’utilizzo dell’attrezzatura. La domenica invece ci spostiamo in val di Susa, a Caprie, per salire lungo la ferrata Rocca Bianca, proprio di fronte alla Sacra di San Michele, che visiteremo nel pomeriggio.

La ferrata è facile, meno se si cerca di non toccare il cavo e di non usare i gradini metallici. Divertente arrampicata su bella roccia (infatti la ferrata passa a fianco di numerose vie spittate per l’arrampicata), forse a tratti un po’ scivolosa per i numerosi passaggi. Il ponte tibetano mette un po’ in soggezione il “mio” allievo, ma alla fine lo convinco a percorrerlo e alla fine mi ringrazierà pure… d’altronde si chiama Mauro, non poteva non farcela!🙂

Quasi in cima inizia a piovigginare, per fortuna è questione di pochi minuti. Una sbirciata al libro di vetta e decido di salire, solo, fino alla vera cima, 20 m di dislivello più in alto. Tira un vento fortissimo, così ci sto giusto il tempo per ammirare un po’ il panorama. Poi giù, prima che il tempo peggiori (in realtà poi tornerà a splendere il sole). Alle macchine ci dividiamo: chi va alla Sacra di San Michele (tra cui noi), chi va alla Sagra del Canestrello… Visita alla chiesa, veramente mastodontica, ma senza opere degne di nota all’interno. E’ veramente spettacolare però la posizione in cui è stata costruita.

Poi di nuovo in auto, per rientrare a casa e ritrovare la mia Antonellina che è stata sul monte Pizzocolo, sul lago di Garda, con il CAI Legnano. Per una volta ci siamo dovuti dividere…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...